Biblioteca Ariostea

In ottemperanza alle disposizioni del decreto legge n. 1 del 7 gennaio 2022, “Misure urgenti per il contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19”, anche l’accesso alle strutture del Servizio Biblioteche e Archivi del Comune di Ferrara potrà avvenire solo esibendo la Certificazione verde Covid 19 Rafforzata, ovverosia rilasciato alle persone vaccinate o guarite. Tale obbligo non si applica ai minori di età inferiore ai 12 anni e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica. Può essere eventualmente richiesto un documento di identità.
Chi possiede solo il Green Pass “base”, rilasciato a chi si sottopone a un tampone molecolare o antigenico, non potrà accedere alle biblioteche e agli archivi comunali.

Per l’accesso e la permanenza nelle strutture del Servizio resta obbligatorio:

  • Esibire la Certificazione verde Covid 19 Rafforzata
  • Effettuare la rilevazione della temperatura all’ingresso;
  • Indossare la mascherina chirurgica (è preferibile la FFP2 per la permanenza in sala di lettura). Sotto i 6 anni la mascherina non è obbligatoria, benché consigliata.

Per partecipare alle attività culturali (conferenze, presentazioni librarie, gruppi di lettura ecc.), oltre all’esibizione della Certificazione verde Covid 19 Rafforzata è obbligatorio indossare una mascherina di tipo FFP2.
Per la fascia d’età 0-5 anni la mascherina non è obbligatoria, benché consigliata; dai 6 ai 12 anni è sufficiente la mascherina chirurgica.
In tutti gli altri casi, come per ritirare e consegnare libri o per visitare le mostre, continueranno ad essere validi anche diversi dispositivi di protezione (mascherine chirurgiche).
Queste disposizioni governative rimarranno in vigore fino alla cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19.

Che nel frattempo è stato prorogato da Draghi (la ratifica del parlamento è ormai automatica) al 31 maggio 2022.

martedì 1 marzo 2022 ore 17

Biblioteca Ariostea Via delle Scienze, 17 Ferrara

Presentazione del libro di Marcello Carrà

La nave di Teseo, 2021
Dialoga con l’Autore Furio Zara, giornalista sportivo e scrittore
Interviene l’Assessore alla Cultura del Comune di Ferrara Marco Gulinelli
“La sindrome del pallone” è un trattato pseudoscientifico e surreale, riccamente illustrato, che analizza la “malattia del calcio” in tutte le sue varianti e degenerazioni. È fuori dubbio che nel mondo di oggi uno dei morbi che ha avuto più successo è quello del calcio. E con calcio si intende proprio quel gioco in cui un certo numero di persone rincorre una palla, cercando di farla terminare all’interno di un cosiddetto portale in acciaio o similare. Si suole definire tale procedura dinamica come “Gioco” o “Sport”, ma la realtà dei fatti è che questo diletto, a mano a mano debilitante per il fisico e soprattutto per la mente, deriva da un vero e proprio morbo, che si impossessa spesso del malcapitato corpo negli anni della più acerba gioventù. La malattia si sviluppa poi con decorso rapido portando al delirio totale. 
Marcello Carrà (Ferrara, 1976), ingegnere civile con la passione per il disegno, inizia a dipingere nel 1995, durante gli studi universitari. Dal 2008 intraprende un nuovo percorso realizzando disegni di grandi dimensioni con l’utilizzo esclusivo di penne biro e pennini, rappresentando in particolare animali che l’uomo uccide senza tanti sensi di colpa e in seguito rivisitando autori fiamminghi. “La sindrome del pallone” è il suo primo libro illustrato.

Autore: bondeno

redazione bondeno.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: