Teatro in Rosa a Cento

La Città di Cento torna ad avere un teatro stabile, una soluzione di alto profilo che accompagnerà gli appassionati di teatro in primis e tutto il mondo associazionistico e culturale cittadino e non solo sino alla riapertura dello splendido e glorioso Teatro Borgatti.

Ultimi colpi di aspirapolvere per rendere tutto perfettamente in ordine in vista della riapertura, con tanto di taglio di nastro e brindisi, prevista per le ore 18,00 di domenica 26 gennaio.

Alle 18,30 verrà presentato il libro di Alessandra Faiella, la prima attrice dello spettacoloLa versione di Barbie” programmato per la serata.

Alle 21,00 l’apertura del sipario per dare spazio alla spassosa commedia brillante che inaugurerà la struttura e costituisce il debutto per il Cartellone La Prosa in Rosa, tra le novità di questa annata teatrale.

La Pandurera apparirà per certi versi irriconoscibile a questa festa di riapertura.

Completamente rimodernata, la struttura è stata infatti interessata da lavori che la hanno resa più bella di quanto fosse il giorno della sua prima inaugurazione e più moderna nelle sue dotazioni tecnologiche, a cominciare da luci, impianto audio e regia..

Riqualificata anche la grande scala dell’atrio (messa contestualmente a norma), ridipinte tute le pareti, fresate le parti lasciate in cemento al grezzo.

Certamente siamo lontani dalla bomboniera ottocentesca rappresentata dal “Borgatti” ma questo sostituto temporaneo non deluderà le attese.

Modificata anche la pianta della grande platea da 500 posti. Sono state riprogettate le disposizioni della poltroncine di velluto blu per migliorare la visibilità, da sempre principale pecca della struttura.

Decisamente significativi, inoltre, gli investimenti in sicurezza. Con la pratica per il Certificato di prevenzione incendi, sono stati previsti, infatti, una serie di accorgimenti che hanno reso per la prima volta nella sua storia perfettamente a norma l’immobile.

Quella di domenica sarà quindi una giornata importante per Cento.

A venti mesi dal terremoto la Città si riappropria di uno spazio polivalente già richiestissimo dal ricco e molto attivo tessuto culturale cittadino.

La certezza della Fondazione Teatro è che questo contenitore, unito alla alta qualità della Stagione programmata garantirà a chi ama il teatro tante piacevoli e stimolanti serate con prosa, musica, danza e dialettale.

Autore: bondeno

redazione bondeno.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: