Fino al 19 ottobre a Ferrara

Il 13 settembre è stata inaugurata al Padiglione d’Arte Contemporanea di Ferrara la mostra personale di Olaf Nicolai, Pour // Finir // Encore a cura di Stefano Chiodi.
L’esposizione è il primo appuntamento del progetto Art Fall – Ferrara Contemporanea, ideato e organizzato dalle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara in collaborazione con Xing-Bologna.

Olaf Nicolai car L’artista tedesco, uno tra i più originali affermatisi in Europa nello scorso decennio, propone allo spettatore un percorso articolato in due installazioni realizzate appositamente per l’occasione. Al piano terra, è stato collocato un giradischi che suona a ripetizione il brano Through the Barricades del gruppo pop Spandau Ballet; tutto attorno dei “pallet” sostengono una serie di tubi al neon colorati che si accendono in sequenza casuale. Al primo piano invece, una struttura metallica sostiene un riflettore da teatro che, muovendosi controllato da un computer, proietta sulle pareti, il pavimento, il soffitto del PAC una complessa coreografia luminosa. La mostra è infine accompagnata da un catalogo-libr! o d’artista contenente una serie di stampe realizzate con la suggestiva tecnica “iris”, inventata negli anni Sessanta e utilizzata nelle pubblicazioni di controcultura di quel periodo.

Olaf Nicolai con questo lavoro interroga il sostrato storico, politico, filosofico e simbolico della cultura contemporanea, utilizzando forme imprevedibili e originali che fanno dell’operazione artistica un vero e proprio strumento di conoscenza. I suoi dispositivi prendono spunto tanto dalla storia novecentesca di Ferrara (le lotte operaie di inizio secolo e le “barricate”, la loro repressione in epoca fascista, la riconversione industriale del secondo dopoguerra), che dalla sua particolare natura di città reinventata dagli artisti (da De Chirico ad Antonioni), scenario ideale su cui proiettare una trama immaginaria. La fantasmagoria luminosa realizzata da Olaf Nicolai si presenta così come un mezzo per smaterializzare il luogo di esposizione e trasformare l’esperienza percettiva dello spettatore in un’immersione totale grazie alla quale, come nel visionario testo di Beckett da cui la mostra prende il titolo, è possibile realizzare la fusione di tutti i sensi e di tutti i p! ensieri.

Olaf Nicolai
Pour // Finir // Encore
a cura di Stefano Chiodi

Padiglione d’Arte Contemporanea
Palazzo Massari, Corso Porta Mare 5, 44100 Ferrara

Orari d’apertura
Da martedì a domenica 9.00-13.00 e 15.00-18.00

Ingresso
Intero € 3.00, ridotto € 2.00, scuole ingresso gratuito
Gruppi (almeno 10 persone): € 2.00 (gratuito un accompagnatore)

http://www.artecultura.fe.it

Informazioni e prenotazioni
Call Center Ferrara Mostre e Musei
Palazzo dei Diamanti, Corso Ercole I d’Este 21, 44100 Ferrara
Tel. 0532 244949 Fax 0532 203064 diamanti@comune.fe.it

Autore: bondeno

redazione bondeno.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: